Fasci e lame fuori dai nostri quartieri!

Basta una maglietta, un tatuaggio per essere aggrediti, accoltellati, in questa città.
Quello che è successo l’altra sera ad Andrea avrebbe potuto succedere a chiunque di noi.
zona_antifa_stencilPerché sono troppi i fascistelli, spesso giovanissimi, che vanno in giro per i nostri quartieri a provocare, insultare, assalire, a legittimarsi con l’uso della forza per portare avanti le loro idee di odio e morte. Non bastano i loro stupidi adesivi appiccicati qua e là, le scritte deliranti sui muri, adesso girano armati pronti a fare del male. Se si va in giro con una lama in tasca è perché si ha intenzione di usarla contro tutti coloro che sono diversi e si mette in conto che si può far danno, si può uccidere.

Viviamo più profondamente i nostri territori affinché il cancro del fascismo non attecchisca, soprattutto tra i più giovani. Continuiamo a rivendicare l’antifascismo come pratica quotidiana, necessaria finché ci sarà chi si vanta di essere fascista.
Poteva accadere ad ognuno di noi, facciamo in modo che non accada più.
Fuori i fascisti dai nostri quartieri.
Ad Andrea un forte abbraccio solidale!

Zona San Paolo Antifascista

P.S. Questa sera, Lunedì 2 Giugno, alle ore 19 la riunione antifascista prevista inizialmente c/o Radio Blackout è spostata al Rabel ri-occupato Via G. Ferrari angolo Via Riberi

This entry was posted in Antifascismo, Comunicati, General, Generale, Zona San Paolo. Bookmark the permalink.

2 Responses to Fasci e lame fuori dai nostri quartieri!

  1. Francesco says:

    Ciao sono un ragazzo di Torino, il 20 maggio ho subito una aggressione in zona Santa Rita (che approfondendo un pò l’argomento ho scoperto essere proprio il quartiere di questi pseudo-nazi).
    L’aggressione è stata identica a quella che ha riguardato Andrea, erano 5 o 6, mi hanno insultato e menato fino a che ho implorato di lasciarmi vivo con due coltelli puntati addosso. Ho passato ore a girare per i commissariati di polizia sperando di poter essere utile ad identificare gli aggressori (che sono senza dubbio gli stessi di Andrea), ma la polizia cerca sempre di farsi i fatti suoi il più possibile a quanto pare. Voi cosa mi consigliate di fare? se volete posso mandarvi la denuncia che è stata effettuata il 21 Maggio (giorno successivo all’aggressione)

  2. Pingback: Presidio e Corteo Antifascista « ExMoi

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="" highlight="">