Monthly Archives: Giugno 2018

Venerdì 29 giugno – Rebeca Lane Obsidiana Tour + 13 Storie di Resistenza hondureña

Venerdì 29 giugno NON UNA DI MENO Torino e CSOA GABRIO sono orgogliose di ospitare una giornata dedicata alla resistenza femminista in Centro America!

Cominceremo alle 18,30 con la presentazione del libro “13 colori della resistenza hondureña” con una delle sue autrici Melissa Cardoza Calderón femminista hondureña. Il libro parte dal colpo di stato del 2009 in Honduras e lo fa attraverso 13 storie di donne resistenti.
In queste tredici storie hanno spazio quegli sguardi che di solito non contano e che hanno sogni, avventure, desideri, sfide. L’attivismo solidale di chi non fa della lotta una professione o una merce. Sguardi e vite. Azioni ed emozioni. Resistenza. All’inizio della presentazione, Rebeca sarà con noi per arricchire il confronto e portarci qualche anticipazione.

A seguire, dalle 20 cena benefit…e poi grande concerto della rapper femminista Rebeca Lane, per la prima volta in Italia.

Rebeca Lane chi è?
Al secolo Rebeca Eunice Vargas, Rebeca Lane è un’”artivista”, rapper, cantautrice e poetessa guatemalteca. Nasce a Città del Guatemala in una famiglia attiva nella guerriglia degli anni ’80 contro i regimi militari via via succedutisi nel Paese, legati alle oligarchie terriere e sostenuti dall’imperialismo nordamericano. Da sempre attiva nei movimenti sociali a fianco dei lavoratori e dei popoli indigeni, si interessa ben presto al femminismo, elemento centrale della sua opera tanto in ambito poetico che musicale. Nelle sue liriche risuonano le proprie esperienze personali e politiche di donna e militante femminista impegnata in percorsi di autodeterminazione, liberazione, autonomia.
Tra le pioniere della cultura hip-hop in America Centrale, è membra del collettivo Última Dosis e fondatrice di Somos Guerreras, un progetto collettivo femminista mirante a scardinare in sessismo nell’ambiente Hip-Hop e a promuovere il protagonismo femminile. Tra gli album solisti segnaliamo “Canto” (EP, 2013), “Poesia Velenosa” (2015), “Alma Mestiza” (2016) e l’ultimo “Obsidiana”, del 2018, che sta presentando in Europa.
Conduce, con metodologia femminista, workshop sul rap come forma di espressione di lotta e resistenza. Come poetessa pubblica regolarmente le sue opere in riviste letterarie in Guatemala, Messico e Porto Rico.
Ha realizzato indagini, di taglio sociologico, sulle culture giovanili e sulle tribù urbane del Guatemala.

www.rebecalane.com

Facebook: https://www.facebook.com/rebecalane6/

YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCdG7zFIa1LdzUdYO6LT4BHg

Instagram: https://www.instagram.com/rebecalane6/

Twitter: https://twitter.com/rebecalane6

La serata sarà benefit spese processuali per Eleonora, la solidarietà non è un crimine, libertà di movimento per tutt*!

Venerdì 15 giugno – Presentazione del libro “Senza chiedere il permesso. Il mondo bastardo”

CSOA GABRIO – via Millio 42

In collaborazione con Non Una di Meno Torino
presentazione del libro:
Senza chiedere il permesso. Il mondo bastardo

edizioni END

 

“Quando il mio paese sarà libero
allora diventerò una ballerina
e a piedi nudi
danzerò i dolori della guerra
in tutte le strade
sotto la pioggia”

Nel suo libro, Ezel-Ceylan danza tra poesia e prosa, tra l’amato Kurdistan e l’Italia, tra rabbia e amore, mentre gioca con la lingua italiana come solo una curda irriverente può fare.

dalle 18,30 aperitivo, dalle 20 presentazione del libro
interverrà l’autrice, con letture di Isabella Maria (giornalista e scrittrice) e la partecipazione straordinaria di Avesta.

Sabato 2 giugno – Batalla De Maestros

Batalla De Maestros TORINO 2018 – dalle 15

2 giugno Festa della Repubblica.
Da tempo ormai ritornata ad essere una festività fissa nel calendario, anno dopo anno dimostra sempre di più il suo carattere nazionalista e militarista. La parata militare è la somma perfetta in cui tutto questo si esplicita: centinaia di migliaia di euro spesi per far sfilare “truppe di cielo e di terra” spesso protagoniste delle guerre non dichiarate cui il nostro paese partecipa attraverso le diverse missioni internazionali in giro per ilmondo. Quest’anno abbiamo deciso che il nostro 2 giugno debba avere un segno diverso, quello di una giornata di festa popolare e meticcia, unico vero antidoto alle urla sguaiate di chi ancora una volta sbraita “prima gli italiani” per soffiare sul fuoco della guerra fra poveri e nascondere le responsabilità della politica istituzionale realmente incapace rispondere ai bisogni e ai diritti di tutti e tutte.
Ci sposteremo per l’intera giornata al Parco della SPA, uno dei luoghi vivi del nostro quartiere per dare vita ad una giornata di festa ,musica , e sport .

Un 2 giugno in zona, la nostra zona, il nostro 2 giugno: solidale, popolare, meticcio!