Archivi categoria: Zona San Paolo

La vita, i desideri, le ambizioni, le preoccupazioni, le difficoltà della gente della Zona e come il gabrio c’entra.

#ESSENON decideste voi? San Paolo e Cenisia vogliono parchi e servizi pubblici!

Assemblea pubblica @ Comala Giovedì ore 18. 
All’inizio dell’autunno si è costituito il comitato ESSENON a seguito dell’appello lanciato dall’associazione Comala per bloccare l’ennesima speculazione edilizia firmata Comune di Torino, anzi Sistema Torino, ovvero come ti risano il debito pubblico svendendo la città (il debito del comune di Torino a fine 2021 ha raggiunto l’astronomica cifra di 888 milioni di€).
Ma facciamo un passo indietro.

Continua la lettura di #ESSENON decideste voi? San Paolo e Cenisia vogliono parchi e servizi pubblici!

ESSENON – Cementassimo, privatizzassimo e svendessimo 

                                   
ESSENON cementassimo , privatizzassimo e svendessimo 
Il gigante italiano della GDO Esselunga ha deciso di investire sull’area della ex-Westinghouse ed excaserma Lamarmora e annessi giardini.

Continua la lettura di ESSENON – Cementassimo, privatizzassimo e svendessimo 

CASSEROLADA SOTTO IL CPR

Basta deportazioni, respingimenti e detenzione dei e delle migranti. 

Torniamo sotto le mura del CPR per portare la nostra solidarietà ai reclusi.

L’ennesima morte di un detenuto del CPR a Roma, i continui tentativi di autolesionismo e di suicidio riportano una situazione drammatica. Continua la lettura di CASSEROLADA SOTTO IL CPR

ILLEGAL VERNISSAGE VOL III

🔴 VENERDì 3 DICEMBRE
⏰dalle ore 16

Torna
ILLEGAL VERNISSAGE VOLUME III

VI aspetta un allestimento anticonformista in un contesto di lotta, resistenza, autoproduzione, autogestione, condivisione dei saperi & partecipazione.

Continua la lettura di ILLEGAL VERNISSAGE VOL III

“Basta salari da fame” nel catalogo della biblioteca Goliarda Sapienza


Nuovissima entrata nel catalogo della BibliotecAutogestita Goliarda Sapienza: Basta salari da fame! (–>C’è la pagina fb @bastasalaridafame)

Cogliamo l’occasione per ringraziare Marta Fana, co-autrice del libro insieme a Simone Fana, che venerdì scorso, in una splendida serata al csoa Gabrio ci ha cantato l’ira funesta delle nostre generazioni: organizziamo la rabbia BASTA SALARI DA FAME!

Da domani apre la BibliotecAutogestita Goliarda Sapienza

 

❤️ Vogliamo ringraziare NORA Book & Coffee per averci donato questi e tanti altri libri meravigliosi!

Abbiamo scelto di intitolare la biblioteca a Goliarda Sapienza perché, sebbene fosse un’artista poliedrica, ha scelto la letteratura quale strumento comunicativo e artistico privilegiato. Goliarda nasce nella Sicilia degli anni ’20, figlia di un avvocato socialista e della sindacalista Maria Giudice, prima dirigente donna della camera del lavoro di Torino, e cresce in un clima di libertà nonostante il dilagante fascismo. Attrice all’accademia nazionale di arte drammatica di Roma, Goliarda scopre presto il suo vero amore, la scrittura. Da qui inizia a raccontare se stessa e il mondo attorno a lei come in un diario segreto, senza pudore o vergogna nella descrizione della realtà, la sua, quella di una donna libera dal pregiudizio e dalla morale. Ha scritto numerosi libri che hanno trovato fama e seguito più dopo la sua morte che durante la sua vita.

Continua la lettura di Da domani apre la BibliotecAutogestita Goliarda Sapienza

PRESIDIO SOTTO IL COMUNE LUNEDI 8 NOVEMBRE

La restaurazione di Lo Russo
TAV, Olimpiadi, Ipermercati e turismo di massa: è questa la visione del nuovo sindaco per Torino in perfetta continuità con un passato fallimentare ed escludente.
La città delle periferie non è quella raccontata e voluta dal Rinascimento del Sistema Torino e sappiamo già che chi non si saprà adattare verrà perseguitat@ o espuls@.
Nel nostro quartiere sono già in arrivo le prime devastazioni con la distruzione del giardino di Corso Vittorio/via Boggio per il nuovo ipermercato Esselunga, la realizzazione di uno studentato cubico da 600 posti nella tormentata area dell’ex Diatto senza terminare la bonifica e la “riqualificazione” del mercato di corso Racconigi che preannuncia la morte dello stesso.

Ci vediamo lunedì 8 alle 16:30 sotto il comune per ribadire che non è questa la Torino che vogliamo al nuovo consiglio comunale