Uno sfratto senza preavviso non arresta la lotta!

315914_308907092460120_1468397770_nQuesta mattina (giovedì 7 marzo) con l’ausilio di diverse camionette e molti agenti in antisommossa, in via Renier 35 è stato eseguito lo sfratto di Luigi e della sua famiglia. Le precedenti resistenze avevano portato al rinvio dell’esecuzione al 19 marzo. Nonostante questo, lo sfratto è stato eseguito in data odierna, con 2 settimane di anticipo e senza alcun preavviso.
L’esecuzione anticipata è stata possibile grazie all’ordinanza di un giudice del Tribunale di Torino, Dr. Marco Nigra, che in seguito alla richiesta della proprietà o dell’ufficiale giudiziario, ha dato via libera all’esecuzione immediata per evitare eventuali impedimenti materiali nella data annunciata. Indubbiamente, l’impedimento materiale è rappresentato dalla presenza di solidali che, per la terza volta, si sarebbero trovati davanti al portone di questa famiglia per opporre resistenza allo sfratto.
Questa vergognosa nuova strategia della questura non fa che evidenziare lo stato di difficoltà in cui si trova chi deve portare a compimento le procedure di sfratto, quando la controparte è determinata nel resistere. Le strategie messe in atto finora dalle autorità sono risultate poco efficaci, infatti non hanno ostacolato il diffondersi della lotta per il diritto alla casa. I terzi martedì del mese in cui gli accessi vengono rinviati con l’obiettivo di mettere in difficoltà chi resiste, hanno finora avuto il solo risultato di aumentare l’attenzione mediatica sul problema sfratti, un problema che, invece, le amministrazioni vorrebbero tenere il più possibile lontano dagli occhi e dalle orecchie dell’opinione pubblica.
La lotta e la resistenza non si lasceranno intimidire da nessuna nuova strategia, come quest’ultima fatta di forzature legali e copiosi e costosi spiegamenti di forze dell’ordine; al contrario, così come le varie realtà che lottano per la casa hanno saputo fronteggiare i diversi tentativi di metterle a tacere fino ad oggi, non si fermeranno di fronte a nessun nuovo ostacolo né oggi né domani.

Sportello Diritto alla Casa di Zona San Paolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *