SOSpesa – fase 1

La fase 1 di SOSpesa è volta al termine, o perlomeno si è conclusa nella forma con cui è esistita fino ad ora.
Sabato scorso abbiamo consegnato altri 110 pacchi. Dopo quasi due mesi di raccolte e distribuzioni possiamo dire di aver dato circa 700 pacchi con beni di prima necessità, per una media da 90 a 110 persone presentatesi ogni sabato alla distribuzione.
Se non sarà possibile andare avanti con i numeri e la frequenza di queste settimane, cercheremo in ogni caso di continuare a fornire un supporto, in forme per noi più sostenibili dal punto di vista economico ed organizzativo, magari ogni due settimane e sempre con l’aiuto generoso di chi ha la possibilità e la volontà di contribuire.
Purtroppo infatti l’emergenza economica è tutt’altro che finita. È chiaro che le attività di sostegno non possono andare avanti per sempre grazie alle donazioni delle compagne e dei compagni che pure vivono incertezze sul proprio futuro. Per questo, anche con le persone che sono venute alle distribuzioni, stiamo pensando ad altre soluzioni che uniscano autorganizzazione e rivendicazione nei confronti delle ricchezze esistenti nella nostra società.
Interrompere completamente adesso tuttavia lascerebbe senza un riferimento molte persone che abbiamo conosciuto in queste settimane e con cui abbiamo iniziato un percorso prezioso attraverso le Assemblee di Quartiere. Non vogliamo in alcun modo interromperlo, né disperdere i legami che si sono creati anche grazie a questo mutualismo molto concreto.
Non possiamo permetterci di ritirarci ora, nel momento del ritorno a questa normalità peggiorata, in cui sguazzeranno altre forze politiche, che forse non a caso sono tornate a farsi avanti proprio adesso. Il pacco spesa – pur fornendo comunque un sollievo importante – dura pochi giorni, i legami, il mutualismo e la lotta che si creano anche intorno ad esso, sono l’unica forma di resistenza rispetto alla palude incipiente e al declino delle condizioni di vita di tanti di noi.
Ringraziamo moltissimo le compagne e i compagni che hanno contribuito alla spesa SOSpesa e quelli che continueranno a farlo.
Invitiamo chiunque possa e voglia a partecipare alle Assemblee di Quartiere, di cui la prossima si terrà al Gabrio giovedì 4 giugno alle 18.

Domani invece ci troverete al presidio indetto sotto la Regione Piemonte .
Piazza Castello – ore 14,00
‼️Che la crisi la paghino i Ricchi‼️ ✊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *