Archivi categoria: Antifascismo

MOVIMENTO PATRIA NOSTRA= FASCISTI

 

 

Nella notte fra venerdì e sabato hanno fatto la comparsa in Zona San Paolo alcuni tristi manifesti a firma “Movimento Patria Nostra”, una sigla fin qui sconosciuta ai più, per pubblicizzare un’iniziativa pubblica convocata per sabato 26 febbraio nel pomeriggio, presso la Sala della Circoscrizione di via Millio 20. Non sappiamo quanti abbiano potuto avere la “fortuna” di vedere questi ridicoli manifesti che nel giro di poche decine di minuti hanno lasciato posto sui muri del quartiere al manifesto di indizione del corteo del 1 marzo “contro razzismo e sfruttamento”. Continua la lettura di MOVIMENTO PATRIA NOSTRA= FASCISTI

25 APRILE CONTRO FASCISMO E RAZZISMO

25 APRILE 2010 – CONTRO FASCISMO E RAZZISMO
Comitato 25 Aprile zona San Paolo in collaborazione con ANPI Sezione Dante Di Nanni

Anche quest’anno abbiamo deciso di festeggiare il 25 aprile nel nostro
quartiere con il quartiere. È il terzo anno consecutivo che, oltre al
corteo, organizziamo una festa in strada nell’area pedonale di via Di
Nanni per allargare il più possibile al territorio il portato di memoria
e lotta che è per noi il significato più profondo del 25 aprile.

Questo invito è indirizzato ad ogni singola
persona, collettivo, associazione, commerciante, cittadino e cittadina che
ritiene  il fascismo ed il nazismo ideologie di morte e senza più nessun
futuro.

Questo invito è per partecipare ad una
festa, un momento per stare insieme e ricordare il coraggio di quelle donne e
di quegli uomini. Oggi che ci troviamo di fronte ad uno dei periodi più
difficili della storia d’Italia, festeggiare, stare insieme, riempiendo le
strade del nostro quartiere,  attraverso la memoria, la musica, il teatro
con in mano un bicchiere di vino o guardando i propri bambini giocare insieme,
diventa un gesto di coraggio. Il coraggio di vedere un futuro migliore, la
consapevolezza che solo insieme lo possiamo realizzare.

 

Caricata mobilitazione antifascista

Oggi pomeriggio oltre 200 antifascist* si sono radunati nei
pressi di piazza Cirene dove era annunciata una fiaccolata indetta dai
neo-fascisti di Casa Pound “per i martiri delle foibe”.

 

L’appuntamento antifascista è stato convocato per
contrastare questo pericoloso gruppuscolo che ovunque si è reso responsabile di
aggressioni ai danni di migranti, attivist* dei centri sociali e omosessuali;
questa sera Casa Pound avrebbe voluto sfilare in un quartiere popolare e come
già successo in altre occasioni ha trovato una risposta da parte de*
antifascist* torinesi.

In meno di 40 persone e scortati da un ingente schieramento
di polizia a proteggerli i neo-fascisti sono partiti in corteo. Il nostro
presidio si è mosso per contrastare la fiaccolata e la polizia ha caricato duramente.

Dopo le cariche il corteo antifascista si è ricompattato è
ha raggiunto i giardini dove era previsto l’arrivo della fiaccolata.

Durante le cariche un nostro compagno è stato preso e si
trova attualmente in stato di fermo e chiediamo il suo immediato rilascio. Al
momento non abbiamo notizie certe in merito ad altri fermi.

Denunciamo ancora una volta l’atteggiamento provocatorio e
violento delle forze dell’ordine che per garantire l’agibilità ai neo-fascisti
non ha esitato a caricare con freddezza il nostro corteo.

ORA E SEMPRE RESISTENZA

No al revisionismo! No a Casa Pound!

(Da Infoaut)

IMPORTANTE! – Domenica 7 febbraio il gruppuscolo
neofascista di CasaPound vorrebbe marciare per le strade di Torino,
così come di molte altre città italiane, con la scusa di commemorare i
“martiri delle foibe”.
CasaPound, resasi protagonisti in tutta Italia di azioni vigliaccamente
squadriste, di aggressioni (sempre in venti a uno!) di immigrati,
omosessuali e militanti della sinistra, è un gruppo dichiaratamente
neofascista e razzista (ricordiamo, non ultima, l’affissione nella
nostra città di alcuni stendardi che commemoravano la nascita del duce).
In tutta Italia negli ultimi mesi numerosissime sono state le
mobilitazioni, da Torino a Napoli e lungo tutta la penisola, che hanno
denunciato e impedito ai camerati di fare propaganda e azioni nelle
strade, nelle scuole e nelle università.
Quest’ultima iniziativa di commemorazione dei “martiri” delle foibe si
inserisce perfettamente nel clima revisionistico e negazionista che sta
pervadendo la politica istituzionale e la “cultura” del nostro Paese:
sempre più numerose sono le prese di posizione e le pubblicazioni che,
sull’onda del successo del rovesciamo pansiano, cercano di riscrivere
la nostra storia e di omologare i crimini nazisti e fascisti alla
Resistenza partigiana e alla lotta antifascista che con forza e
determinazione combatté in Italia e nell’Europa tutta.Solo pochi mesi fa, nella centralissima piazza San Carlo, centinaia di antifascisti si erano mobilitati ed avevano impedito a CasaPound di fare la propria lurida propaganda fascista, razzista e sessista.
Ribadendo la necessità, a Torino come altrove, di non lasciare alcuno
spazio a questi sordidi personaggi, scenderemo in piazza anche domani,
perché non abbiamo mai delegato e continueremo a non delegare la
pratica dell’antifascismo e di difesa dei nostri quartieri, e
continueremo a non tollerare la presenza di sedicenti, seppur sparute,
squadracce fasciste nelle strade della nostra città.

NESSUNO SPAZIO A NEOFASCISTI, SESSISTI E RAZZISTI!
NESSUNO SPAZIO AL REVISIONISMO!Antifascist* Torino

 

DOMENICA 7 FEBBRAIO
ORE 17.00 PIAZZA CIRENE (via Pietro Cossa ang. Via Pianezza)
PRESIDIO ANTIFASCISTA

Lasciateci Stare..

Nelle ultime settimane è iniziato
in città un attacco diretto agli spazi occupati e autogestiti. Dopo che alla
fine di ottobre un banchetto dei neo-fascisti di Casa Pound è stato impedito e un
gazebo delle Lega è stato “smontato” da alcune centinaia di attivisti
antirazzisti e antifascisti provenienti dalle diverse realtà occupate della
città, il Sindaco Chiamparino, insieme al Prefetto Padoin hanno deciso di assecondare
le richieste della destra promettendo sgomberi e normalizzazione delle realtà
antagoniste cittadine.

Il mondo della politica pare
-salvo rarissime eccezioni- essersi compattato intorno ai ben noti discorsi su
violenza e illegalità, e a giorni alterni i quotidiani locali scrivono di
sgomberi possibili e vicini a venire e tra il Sindaco e i rappresentanti del
Governo è iniziato uno stucchevole gioco delle parti.

Continua

Guai a chi ci tocca – scontri torino Lega e Casa Pound

Oggi pomeriggio diversi compagni e compagne delle realtà
antifasciste ed antirazziste torinesi hanno dato vita ad una mobilitazione nel
centro città contro la presenza dei fascisti di Casa Pound in piazza San Carlo
e contro un presidio organizzato dalla Lega Nord e dai “Giovani Padani” in
piazza Castello.

A partire dal primo pomeriggio piazza San Carlo è stata
occupata dai compagni e dalle compagne per impedire che Casa Pound potesse dare
vita al suo banchetto, e l’obiettivo è stato centrato con i fascisti costretti
da prima a spostarsi scortati dalle forze dell’ordine davanti al Museo Egizio,
e poi a rinunciare ai loro intenti grazie alla determinazione dei/delle
presenti al presidio antifascista che nel frattempo aveva continuato ad
ingrossarsi. Continua la lettura di Guai a chi ci tocca – scontri torino Lega e Casa Pound

25 APRILE 09 – FESTA DELLA LIBERAZIONE CONTRO FASCISMO, RAZZISMO, GUERRE

25 APRILE 09
UN GIORNO DI FESTA RICORDANDO DANTE DI NANNI

a cura del comitato 25 aprile 09 Zona San Paolo

con la collaborazione dell’ANPI sezione DANTE di NANNI

Vai al programma

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times New Roman”;
mso-ansi-language:#0400;
mso-fareast-language:#0400;
mso-bidi-language:#0400;}

Questo invito è indirizzato ad ogni singola persona,
collettivo, associazione, commerciante, cittadino e cittadina che ritiene
  il fascismo ed il nazismo ideologie di morte
e senza più nessun futuro.

Questo invito è per chi crede che la nostra costituzione e
il nostro paese siano nati nella resistenza a quelle forme di dominio ed assoggettazione
dell’essere umano, per chi crede che gli anni bui del ventennio e della II
guerra mondiale non dovranno mai più tornare e che l’Italia è nata il 25 Aprile
di 64 anni fa nella scelta che decine di uomini e donne hanno dovuto affrontare
tra le barbarie e la libertà.
 

Continua la lettura di 25 APRILE 09 – FESTA DELLA LIBERAZIONE CONTRO FASCISMO, RAZZISMO, GUERRE

Proiezione NaziRock

Mercoledì 15 aprile ’09 ore 20:45
via Dante di Nanni (zona pedonale)  Borgo San Paolo

Il “comitato 25 aprile ’09 zona San Paolo” in collaborazione con la Sezione Dante di Nanni dell’ANPI presenta:

“NaziRock

film documentario sul fenomeno crescente delle nuove destre di Ispirazione Nazi – fascista. Parteciperà il regista Claudio Lazzaro

blog di Nazirock

L’estrema destra vista dall’interno:
la sua musica, i capi, le alleanze, i rituali,
lo sdoganamento politico che sta aprendo ai nazifascisti italiani le porte
del potere istituzionale.

La destra radicale in Italia
può raggiungere il mezzo milione
di voti e diventare determinante, in un quadro politico in cui ne bastano
25.000 a decidere chi governerà il Paese. Per questo viene sdoganata. Continua la lettura di Proiezione NaziRock

ANTIFASCISMO E TERRITORIO II° Festa di Liberazione in via Dante di Nanni

Anche quest’anno abbiamo deciso come centro sociale di
festeggiare il 25 aprile nel nostro quartiere.
L’abbiamo già fatto molte altre volte in passato, ma
questa volta abbiamo deciso di costruire, oltre al corteo
anche una festa in strada nell’area pedonale di via Di
Nanni per allargare il più possibile al territorio il
portato di memoria e lotta che è per noi il significato
più profondo del 25 aprile.
Via Di Nanni non è certo un luogo casuale. Dare vita ad
una festa della liberazione in San Paolo significa fare
innanzitutto un recupero della storia e del codice genetico
di questo quartiere: un quartiere nevralgico della
resistenza torinese al nazi-fascismo; un quartiere che nella
figura e nella storia di Dante Di Nanni sintetizza al tempo
stesso la brutalità dell’ideologia fascista e la voglia
di vivere e lottare di tutti quelli e quelle che hanno
combattuto per la Liberazione.

Continua la lettura di ANTIFASCISMO E TERRITORIO II° Festa di Liberazione in via Dante di Nanni